MASSIMO MANCINI PRESSO “ELBPHIHARMONIE”

Vi racconto la mia Work Experience..

Vivo in Sardegna dal 2014.

Da gennaio 2015 sono il direttore generale del Teatro di Sardegna. Struttura riconosciuta dal MIBAC quale Teatro di Rilevante Interesse Culturale della Sardegna: www.sardegnateatro.it

Le attività del Teatro spaziano dalla produzione di spettacoli teatrali (Macbettu, L’Avvoltoio…) alla gestione del Teatro Massimo di Cagliari e del Teatro Eliseo di Nuoro.

Prima di ricoprire questa posizione ho collaborato al progetto di candidatura di Cagliari a Capitale Europea della Cultura.

Ancora prima ho realizzato diversi progetti e svolto il ruolo di direttore di diverse strutture in Italia, principalmente ad Ancona, Milano, Terni. In questi contesti ho sempre avuto contatti con organizzazioni sarde per sviluppare progetti internazionali, in particolare con Carovana SMI con cu ho collaborato all’edizione 2013 del festival Approdi a Sant’Elia,

Conoscere altre strutture è sempre stato lo strumento per rivedere le proprie convinzioni di direzione di una struttura culturale. Agli inizi della mia carriera ho avuto la possibilità di trascorre un periodo significativo presso il centro culturale Kampnagel ad Amburgo: www.kampnagel.de

Per questa nuova opportunità di rimessa in discussione delle mie convinzioni ho la possibilità – grazie al progetto Maistru Torra – di tornare ad Amburgo dopo vent’anni nella più grande struttura concertistica al mondo: la Elbphilharmonie: www.elbphilharmonie.de

Imparare da chi è certamente più bravo!

MASSIMO MANCINI racconta

 

 

 Alcune info base sulla struttura da Wikipedia:

La Elbphilharmonie (letteralmente “Filarmonica dell’Elba”) è una sala da concerto della città di Amburgo, in Germania, situata nel quartiere di HafenCity (distretto di Hamburg-Mitte).

La costruzione in vetro assomiglia ad una vela issata, ad una onda o ad un cristallo di quarzo, ed è appoggiata sopra un vecchio magazzino (Kaispeicher A, costruito nel 1963), nelle vicinanze dello storico Speicherstadt. Costruita su progetto dello studio Herzog & de Meuron, include due sale da concerto, un hotel e appartamenti.

È l’edificio abitabile più alto di Amburgo, con una altezza finale di 108 metri.

È stata inaugurata l’11 gennaio 2017, con un concerto della NDR Elbphilharmonie Orchester diretto da Thomas Hengelbrock.

I lavori di costruzione sono terminati ufficialmente il 31 ottobre 2016, ad un costo di oltre 800 milioni di euro.

L’edificio è disegnato come un complesso residenziale e culturale. Alla base dell’edificio è stata mantenuta la facciata originale in mattoni, del magazzino Kaispeicher A, risalente al 1966. Sopra questa struttura pre-esistente poggia la base della Elbphilharmonie, con le sue fondamenta indipendenti, l’esterno in vetro e la linea ondeggiante della copertura. Circa mille finestre in vetro hanno una superficie curva. L’edificio ha un totale di 26 piani, i primi 8 piani sono parte della facciata in mattoni, e raggiunge l’elevazione massima, con 108 metri di altezza, sul lato ovest. La base dell’edificio misura 120.000 m2. Una scala mobile curva posta all’ingresso principale sul lato est collega il piano terreno con un piano panoramico, il Plaza, posto all’ottavo piano, in cima alla parte dell’edificio in mattoni. Il Plaza è accessibile al pubblico ed offre una vista della città di Amburgo e del fiume Elba. Dal Plaza e’ possibile raggiungere il foyer della sala di concerto.

La Elbphilharmonie ha tre sale da concerto. La Great Concert Hall, che ospita fino a 2.100 spettatori disposti in modo da circondare il palcoscenico in stile vigneto. L’acustica è stata disegnata da Yasuhisa Toyota che ha installato circa 10.000 lastre di cartongesso microsagomate per disperdere le onde sonore.  La Great Concert Hall ospita anche un organo a canne con 69 registri costruito da Klais Orgelbau. La Recital Hall è destinata a spettacoli, musica da camera e concerti jazz e ospita fino a 550 spettatori. Mentre la terza sala, denominata Kaistudio, ospita fino a 170 spettatori ed è pensata per attività educative. Ducks Scéno è stato consulente per la scenografia della Great Concert Hall.

La parte est dell’edificio è affittata da Westin ed ospita il Westin Hamburg Hotel aperto il 4 novembre 2016. L’hotel offre 244 stanze fra il nono ed il ventesimo piano. L’atrio all’ottavo piano è accessibile attraverso il Plaza. I piani superiori ad ovest della sala da concerto ospitano 45 appartamenti di lusso. Il complesso include anche sale conferenza, ristoranti, bar, ed una spa ed un garage con 433 posti auto.

IL TUTOR racconta

Coming soon…

IL CANDIDATO

NOME: Marco

COGNOME: Mancini

ETA’: 52 anni

LINEA DI INTERVENTO: Linea 2

PROFESSIONE: Imprenditore

CITTA’ DI PROVENIENZA: Cagliari

AZIENDA OSPITANTE

ELBPHIHARMONIE

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

Site Menu
X