AGOSTINA CUBEDDU PRESSO CASEIFICIO “CAU ANTONIO”

Vi racconto la mia Work Experience..

Agostina è una giovane imprenditrice agricola di Seneghe impegnata nella ditta individuale in cui si tramanda da generazioni la passione per la produzione del “casizolu e delle trecce”.

Il “casizolu” è il tradizionale formaggio del territorio (la zona limitrofa al Montiferru) mentre le trecce in passato venivano decorate e regalate nel periodo pasquale. Prendendo spunto da questa antica tradizione, Agostina rende le sue trecce un prodotto artistico, facendo del formaggio non solo buono ma anche bello da vedere. È quasi un peccato mangiarlo!

Il suo sogno nel cassetto è poter ampliare l’azienda di famiglia ed i servizi offerti, indirizzandoli a target diversi: adulti e bambini, in modo da renderla un luogo di incontro per la comunità.

Maistru Torra le offre l’opportunità di confrontarsi con il caseificio “Cau Antonio” in provincia di Parma, per poter osservare da vicino una realtà strutturata e poter trovare nuovi spunti da replicare in Sardegna.

AGOSTINA CUBEDDU racconta

La mia work experience nel “Caseificio Antonio Cau” è molto positiva sia dal punto di vista professionale che relazionale e umano. Quando sono arrivata a Parma, ho da subito avuto la sensazione di stare tra amici. Paola e Antonio Cau (entrambe di origini sarde) mi hanno accolto come una figlia, donandomi ospitalità, attenzione e gentilezza. Dal punto di vista professionale ero curiosa di conoscere l’eccellenza nella lavorazione del Parmigiano Reggiano. Ho toccato con mano e visto più volte, le varie fasi di lavorazione del formaggio. Visitato le varie aziende che conferiscono il latte, e l’enorme magazzino di stoccaggio dove erano presenti ben 40.000 forme di Parmigiano reggiano. Ho visto che dietro l’eccellenza di un formaggio così conosciuto, c’è dietro una mole di lavoro enorme, ma anche di persone e tutta una comunità sinergica. Le eccellenze agroalimentari sono numerose e rientrerò con anche con qualche kilo in più 😀

Come scriveva Jorge Louse Borges, quando le persone si incontrano non è mai per caso, ogni persona è unica. Lascia sempre un po’ di sé, e si porta via un po’ di noi. In ogni esperienza ci sarà sempre chi ha portato via molto, ma non ci sarà mai chi non avrà lasciato nulla. Ed essendo orgogliosa del bagaglio di conoscenze, dell’amicizia e dell’affetto ricevuto dalla famiglia Cau, voglio lasciare un po’ della mia esperienza professionale, lavorando insieme del latte e trasformando la pasta filata ottenuta in casizollu.

Porto a casa esperienza, conoscenze e novità, ma la cosa più importante è la ricchezza dello scambio relazionale.

Ringrazio tantissimo la famiglia Cau, Paola Antonio e Caterina per l’ospitalità e le attenzioni ricevute. Grazie infinite di tutto, vi aspetto in Sardegna!

Inoltre ringrazio tutto lo staff Ifold, in particolare la coach Manuela Cardia, per la motivazione e l’incoraggiamento datomi; Silvia De Muro e Loredana Lai, per essere sempre state disponibili, permettendomi di portare avanti questa esperienza, iniziata con qualche difficoltà, ma proseguita con estremo piacere 😀

IL TUTOR racconta

Antonio Cau: “Il suo modo spontaneo e naturale di porsi verso persone che non conosceva, ha trasmesso a noi tutta la sua simpatia. Da subito si è creata una piacevole armonia nell”ambiente lavorativo e familiare, essendo noi impresa quasi a conduzione familiare. A partire dalle aziende agricole che ci forniscono il latte, al magazzino di stagionatura, Agostina ha seguito con professionalità, interesse e passione tutti i passaggi della filiera produttiva del PARMIGIANO REGGIANO.

Per noi è un orgoglio aver conosciuto Agostina e ci fa piacere che una ragazza giovane come lei si dedichi al settore lattiero caseareo. Quasi da subito ho capito la sua passione per questa realtà e mi sono dedicato con piacere a trasmetterle la cultura del Parmigiano Reggiano. Nonostante il nostro settore sia più adatto ad operatori maschili per il fatto che produciamo forme di oltre 40 chili, Agostina, con la sua tenacia e il suo orgoglio si è impegnata a superare positivamente tutti i passaggi della filiare produttiva”.

IL CANDIDATO

NOME: Agostina

COGNOME: Cubeddu

ETA’: 36 anni

LINEA DI INTERVENTO: Linea 2

PROFESSIONE: Imprenditrice agricola

CITTA’ DI PROVENIENZA: Seneghe (OR)

AZIENDA OSPITANTE

CASEIFICIO "CAU ANTONIO"

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

Site Menu
X